Bettelmatthorn
Bettelmatthorn
Bettelmatthorn

Bettelmatthorn o Punta Camosci val Formazza

MORASCO 1743 MT - BETTELMATTHORN 3046 MT

L' escursione al Bettelmatthorn ( o Punta dei Camosci ) passando per il passo del Griess e con rientro dalla diga dei Sabbioni è una camminata impegnativa, adatta a buoni camminatori. I panorami sono da cartolina e con la giornata giusta la vista sulle alpi è mozzafiato! Attenzione nel percorrere la salita alla cima del Bettelmatthorn e soprattutto nella discesa dal sentiero Castiglioni
Parcheggiata l' auto ai piedi della diga di Morasco ( il parcheggio è a pagamento ) si sale fino all' omonimo lago e lo si costeggia sulla parte destra fino a raggiungere la funivia dell' Enel. Da qui parte il sentiero che porta alla piana del Bettelmatt ( dove si produce il famoso formaggio ). Si percorre la piana fino in fondo e si risale sul sentiero che porta al Passo del Griess
Arrivati in cima si può osservare il ghiacciaio del Griess, il lago e sulla sinistra il Bettelmatthorn. Seguendo le indicazioni per il sentiero Castiglioni si giunge a scollinare su un pianoro dove parte il suddetto sentiero e sulla destra anche la traccia ( non segnalata ma evidente ) che porta in cima al Bettelmatthorn, prestare attenzione nel percorrere questo tratto. Dalla cima si può godere di un panorama fantastico che ripaga di tutta la fatica fatta per raggiungerla. 
Ridiscesa la traccia di sentiero dell' andata si arriva di nuovo al pianoro e alla partenza del sentiero Castiglioni. Percorrere con molta attenzione visto che i cordini che dovrebbero facilitare la percorrenza nei passaggi più esposti risultano, a tutt'ora, tagliati ed in cattive condizioni.

In fondo si raggiunge, dopo una brevissima risalita, il rifugio Città di Busto. Qui è possibile tornare all' alpe Bettelmatt tramite comodo sentiero ( tracci agialla ) o proseguire verso il lago dei Sabbioni. In questo caso bisogna percorrere tutta la piana dei Camosci fino ad arrivare al muro della diga. Il lago solitamente presenta dei colori veramente particolari. 
Attraversata la diga si risale fino all'arrivo della funivia e si comincia la discesa, si raggiunge un baitello dove parte l'ultima parte di questa gita. Su sentiero si ridiscende fino a tornare alla partenza della funivia dell' Enel e quindi al posteggio dell' auto. 
Giro faticoso ma che ripaga delle fatiche fatte con dei panorami stupendi. Da fare con condizioni climatiche favorevoli!

Print Friendly and PDF
DATI E INFO

Difficoltà :

EE

Dislivello + mt. :

1710

Sviluppo km. :

18.5

Tempo totale :

8

a tratti

Vedi su Maps

Guarda su Google Maps le escursioni!

Google Earth

Guarda in 3D le escursioni su Google Earth!

Gallery escursione

vuoi condividere e pubblicare le tue foto su opentrek?

Recensioni e commenti...

0.0 0 Reviews
Leave review
Rate
Upload Photos
Annulla
Hai trovato errori o vuoi segnalare modifiche a questa escursione? Inviaci subito una segnalazione, sarà preziosa! Grazie

TIPS AND TRICKS

Come evitare di perdere il sentiero

 

Utilizza applicazioni come Terra Map per visualizzare il sentiero e verificare la tua posizione in tempo reale. Queste applicazioni funzionano anche in assenza di connessione telefonica.

Escursioni in compagnia

 

Volete partecipare ad escursioni guidate di gruppo? In Ossola sono attive associazioni di guide escursionistiche che tutte le settimane organizzano escursioni. Visita la pagina Facebook : clicca qui.

Due parole sull'attrezzatura...

 

Un buon abbigliamento ti consentirà di goderti la montagna in piena sicurezza! Non occorre spendere un capitale ma è importante però avere ciò che serve, iniziamo con le scarpe...

CATEGORIA ESCURSIONE

Dislivello

Oltre 1500 mt.

Sviluppo

14 / 20 km.

Tempo

6 / 10 ore