Escursione alta val Badia, Dolomiti

Le vostre segnalazioni :

Il trekking è adatto a tutte le persone abituate a camminare in montagna ed è percorribile, di norma, da luglio a settembre – informarsi sempre sull’apertura dei rifugi e la transitabilità dei passi. Anche se il percorso non presenta particolari difficoltà, occorre seguire alcune semplici regole, fondamentali per la sicurezza in montagna: cartina perscorso, abbigliamento, prenotare i rifugi in anticipo e non allontanarsi dal sentiero.

INFORMAZIONI :
Consorzio Turistico Alta Badia per informazioni su trasporti, attività, iniziative e ogni tipo di alloggio in hotel, appartamenti, B&B, campeggi ecc. tel. 0471836176 www.altabadia.org.
Rifugi: per informazioni e per prenotare i pernottamenti Rifugio Fanes tel. 0474 501097 www.rifugiofanes.comRifugio Lavarella tel. 0474 501079 www.lavarella.it; Rifugio Santa Croce tel. 0471839632.

Più viste : 

San Cassiano - Rifugio Lavarella - Rifugio Santa Croce

Bastano tre giorni per questo breve trekking circolare, alla portata di tutti, per esplorare la zona del parco che appartiene all’alta val Badia, una valle di cui ci si innamora facilmente. Il modo migliore per entrare nel mondo incantato delle Dolomiti, è quello di immergersi completamente tra le montagne i boschi e le praterie di queste valli percorrendone i sentieri e pernottando nei rifugi, lontani dalla confusione e dall’asfalto. Il Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, in provincia di Bolzano, custodisce uno straordinario patrimonio naturalistico e permette di scoprire grandi spazi e angoli suggestivi dove sono ambientate antiche leggende...

Primo giorno
Partenza: San Cassiano in Val Badia m. 1538 
Arrivo: Rifugi Fanes m. 2060 o Lavarella m. 2050 
Dislivello: m. 600 
Tempo: ore 4

Punto di partenza, e di arrivo, è il paese di San Cassiano da dove si prosegue per la località Armentarola e il rifugio Capanna Alpina fin qui si può arrivare anche in macchina. Dalla Capanna Alpina si imbocca il sentiero numero 11 che attraversa un bel bosco e sale al Col de Locia m. 2069; da qui il sentiero percorre lungamente un grande altipiano finché raggiunge il posto di ristoro Malga Grande di Fanes. Rimanendo sul sentiero n°11 che a tratti segue una vecchia stradina militare, si arriva al Passo del Limo, e al suo lago, e in breve si scende alla incantevole conca, ricca di torrenti e laghetti, dove si trovano il Rifugio Fanes e il Rifugio Lavarella, al termine della prima tappa.

Secondo giorno
Partenza: Rifugi Fanes m. 2060 o Lavarella m. 2050
Arrivo: Rifugio Santa Croce m. 2045 tel. 0471839632
Dislivello: m. 650 
Tempo: ore 6

Il secondo giorno si imbocca il sentiero n° 13, che parte dal Rifugio Lavarella, e si sale dolcemente tra grandi pascoli fino a raggiungere i ghiaioni che portano al Passo di San Antonio m. 2466; valicato il passo, il sentiero scende su grandi pendii detritici finché si incontra di nuovo una verdissima vegetazione. Percorsa per un tratto una stradina, bisogna fare attenzione e imboccare il sentiero n° 16 che si stacca verso sinistra e si addentra nei grandi e suggestivi boschi dell’Armentara. Seguendo fedelmente il sentiero per un lungo tratto, si arriva finalmente al Rifugio Santa Croce sotto le spettacolari pareti del Sass da la Crusc.

Terzo giorno
Partenza: Rifugio Santa Croce m. 2045
Arrivo: San Cassiano in Val Badia m. 1538 
Dislivello: m. 500 in discesa 
Tempo: ore 3

Dal Rifugio Santa Croce si segue il riposante sentiero n° 15 tra boschi e belle radure, con grandiose vedute sul Gruppo del Sella e i lontani ghiacciai della Marmolada; in leggera discesa si arriva a delle piccole frazioni finché si trovano le indicazioni per San Cassiano, dove si conclude l’itinerario.

in breve

Affidabilità

Posso fidarmi delle descrizioni e dei dati che leggo? Ma certo che No! ...ecco come interpretare le informazioni. laughing

escursione organizzata2

  • Terra Map

    Terra Map

    Utilizza applicazioni come Terra Map per visualizzare il sentiero e verificare la tua posizione in tempo reale. Queste applicazioni funzionano anche in assenza di connessione internet!

  • Mappe Kompass

    Mappe

    Metti una mappa nel tuo zaino! Con meno di 10€ avrai sempre un valido aiuto a portata di mano...

invia segnalazione

Invia una segnalazione :

descrizione sbagliata, sentiero franato, ecc... sarà prontamente pubblicata!

invia segnalazione

Condividi le tue foto o la tua traccia GPS!

Vuoi condividere le tue foto? Inviaci le foto utilizzando il servizio gratuito We Tranfer ( fino a 2 GB ) o direttamente a info.opentrek @ gmail.com ( max 25 MB per invio ), oppure con WhatsApp ( clicca qui ). Saranno un contributo prezioso e, se lo desideri, verranno pubblicate con il tuo "copyright". Le tue foto verranno viste da circa 100.000 persone all'anno, e sono in continuo aumento!
Anche le tracce GPS sono di grandissimo aiuto... laughing

Ti piacciono le Traversate?

Dalle più semplici come la Veglia - Devero alle più impegnative e lunghe come la traversata della Val Grande... e se cerchi tragitti più lunghi cosa ne dici di Sempione - Formazza! Trekking e Hiking in Ossola, non hai che da scegliere.

Mappe sentieri

Mappa trekking Ossola

OpenStreetMap enfatizza la conoscenza locale. I contributori usano immagini aeree, dispositivi GPS e mappe sul campo low-tech per verificare che OSM sia accurato e aggiornato.

più info

Consigliato da voi

B&B Casa tomà

Il Bed and Breakfast CASA TOMA’ è situato a pochi kilometri da Domodossola e dalla valle Vigezzo, in un tranquillo e caratteristico antico borgo del comune di Masera nel cuore dell' Ossola. Base ideale per soggiorni di piacere, trekking o lavoro!

più info

Consigliato da voi

Appartamento Melissa
Appartamento vacanze Melissa a Santa Maria Maggiore in Valle Vigezzo, base ideale per fare trekking in Vigezzo ed in Val Grande. Dotato di tutto : cucina, wifi, TV Sat...

più info

Vuoi segnalare un errore, oppure inserire in questa pagina la tua struttura? Contattami...